La ricerca del divino e la ricerca dell’anima gemella credo siano strettamente imparentate. Non ho mai creduto al divino dentro di me. Vedo il divino come qualcosa verso cui io mi pongo, mi relaziono. Non mi interessa nemmeno annullare la mia volontà. Preferisco obbedire mantenendo la mia identità. Altrimenti sarebbe l’esistenza di un vegetale, e allo stesso tempo non avrebbe più valore l’obbedienza. Credo che l’obbedienza sia esaltata proprio dal carattere che ci si mette in essa, dal proprio spirito che in essa si libera percorrendo il sentiero di libertà che è proprio della creatura e non di Chi la creò.
Ho una visione padronale del divino, e allo stesso tempo mi considero un servo. Mi piace l’ordine che c’è in questo, mi piace l’armonia, e vedo nella confusione moderna tra Creatore e creatura l’elemento gnostico (sotto la coperta del Buddha) che era stato cacciato, ufficialmente per questioni dottrinali, ma più significativamente per la lotta al potere dell’ellenismo romano di cui non conosciamo esaurientemente la realtà.
La dannazione in tutto ciò è che aspetterò fino alla fine della notte la voce a cui rispondere: “Parla perché il tuo servo ti ascolta”, mentre sarebbe più facile quella che considero una pericolosa e disgustosa autoillusione. Scientemente e lucidamente perpretata.
È una mia convinzione profonda che sentirsi in comunione in un’unica Chiesa voglia dire avere coscienza sia di coloro che partecipano della Luce Divina, soprattutto i propri cari, sia di coloro che da vivi si trovano in quel momento in uno Stato di Grazia. Tutto quello che non fa parte del nostro quotidiano sentire è morto.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...