Presunti Punti Di Contatto Tra Il Biopic Di Gesù E Quello Di Alessandro Magno – Specchietto Sinottico

Presunti Punti Di Contatto Tra Il Biopic Di Gesù E Quello Di Alessandro Magno – Specchietto Sinottico

 

  • Le Nozze di Cana: incarna i desiderata della madre dopo averla contestata a parole, anzi rinnegandola. Protagonista il vino.
  • Le nozze del padre Filippo: il padre lo rinnega, lui lo contesta ma poi ne incarnerà i desiderata, ossia l’andare dall’europa all’asia. Protagonista il vino.

 

  • La nascita accompagnata da eventi soprannaturali.
  • La nascita accompagnata da eventi soprannaturali o eccezionali.

 

  • Quando Gesù muore, il tempio di Gerusalemme subisce lo squarcio del velo.
  • Quando Alessandro nasce, il tempio di Diana a Efeso viene distrutto da un incendio.

 

  • Il tempio a 12 anni
  • l’oasi di Siwa

 

  • i dodici apostoli
  • i diadochi – i dodici dei dell’olimpo tra i quali Filippo si pone come Dio in terra il giorno del proprio assassinio

 

  • traccia segni sulla sabbia quandolo chiamano
  • traccia sulla sabbia la pianta di Alessandria, la forma di un animale

 

  • s’è rivelato per ciò che era dopo la morte di Giuseppe
  • s’è rivelato per quel che era dopo la morte di Filippo

 

  • Non era uno stilita come Giovanniil Battista, personaggio che incontriamo all’inizio dei tre anni di ministero di Gesù
  • “Se non fossi Alessandro vorreiessere Diogene” noto eremita metropolitano che incontriamo all’inizio dei tredici anni di impero di Alessandro

 

  • Alexander-Ktistes
  • Gesù Cristo

 

  • Si divisero le sue vesti
  • si divisero l’impero

 

  • ha scatenato le guerre di religione
  • ha provocato le guerre civili

 

  • un sepolcro vuoto
  • un sepolcro vuoto

 

  • ancora oggi lo cerchiamo
  • ancora oggi ne cercano il corpo

 

  • nessuna biografia attendibile, solo di seconda mano
  • nessuna biografia attendibile, solo di seconda mano

 

  • i suoi discepoli hanno distrutto la pace universale romana
  • lui e i suoi diadochi hanno distrutto la pace universale persiana

 

  • la stella cometa
  • la stella cometa della storia umana

 

  • è raffigurato ovunque nel mondo
  • era così spesso raffigurato che a Gesù Cristo gli hanno dovuto mettere barba e baffi, anche segli sono rimasti i capelli lunghi sciolti sopraelevati intorno alla fronte secondo l’iconografia di Alessandro (anastolé)

 

  • ha conquistato il mondo
  • ha conquistato il mondo

 

  • l’ascensione al cielo
  • l’ascensione tramite i grifoni

 

  • la discesa agli inferi
  • la discesa nel mare con lo scafandro

 

  • le frustate nel tempio
  • l’incendio del palazzo reale di persepoli

 

  • il triangolino con l’occhio da ciclope in mezzo
  • al padre era rimasto solo un occhio

 

  • muore a 33 anni
  • muore a 33 anni

 

  • I papi si proclamano i legittimi eredi successori e rappresentanti di Gesù e in mancanza di meglio assicurano il supposto corpo di San Pietro al colle Vaticano, il colle romano dei vaticini
  • Tolomeo si proclama figlio illeggittimo di Filippo e leggittimo successore di Alessandro, mentre se ne assicura il corpo portandolo nella capitale più antica dell’Egitto, quella che ne conserva il luogo che ne originò il nome, Menfi.

 

  • assume su di se i mali del mondo
  • “mostratemi le vostre ferite soldati, io vi farò vedere le mie”

 

  • ci ha portati ai confini della terra
  • ci ha portati ai confini della terra

 

  • un dio giovane
  • un dio giovane

 

  • un mito
  • il mito politico e religioso dell’antichità

 

  • le stimmate dei santi
  • Pompeo inclina il collo come lui

 

  • “Date a Cesare quel che è di Cesare a Dio quel che è di Dio”
  • il nodo di Gordio

 

  • l’ultima cena
  • l’ultima cena

 

  • l’importanza del vino
  • si ubriacava

 

  • il rapporto col padre assente
  • il genio del padre lo segue

 

  • la sua dottrina è stata saccheggiata da tante confessioni figlie
  • il suo regno non esiste più ma ogni diadoco se ne proclamò erede

 

  • l’imitazione di Cristo
  • ogni sovrano dell’antichità cercò di apparire come la sua reincarnazione

 

  • il suo corpo non si trova
  • il suo corpo non si trova

 

  • l’importanza legittimante del suo cadavere
  • l’importanza legittimante del suo cadavere

 

  • il re dei re
  • il re dei re

 

  • irascibile
  • l’ira di achille

 

  • buon oratore
  • buon oratore

 

  • lo tradiscono
  • lo tradiscono

 

  • becca i traditori
  • becca i traditori

 

  • il discepolo ch’egli amava
  • Efestione (l’Antinoo di Alessandro)

 

  • i discepoli si sentono perseguitati, anche da altri discepoli (alla fine degli Atti degli Apostoli, Paolo ha effettivamente distrutto la Chiesa di Gerusalemme)
  • i diadochi, coloro che per dirla con la bibbia si son divisi l’impero e hanno gettato la sorte sul cadavere regale, si perseguitano fra loro

 

  • si proclama figlio di Dio (genitivo greco di Zeus: in greco figlio di zeus sarebbe dio-figlio e non zeus-figlio… bar-teos) e figlio del padre (Bar-Abba)
  • si proclama figlio di Zeus a Siwa

 

  • Il tempio cui Gesù intende alludere è il suo corpo che sarà distrutto dalla morte, ma riedificato nella risurrezione. 
  • Il Soma ad Alessandria è meta di pellegrinaggio da parte degli imperatori romani, da Augusto (il quale riferisce di aver visto il corpo integro di Alessandro) in avanti. 

 

  • il vaticano
  • nel vaticano venne trovata una tomba sotto la tomba di pietro, con un dipinto parietale raffigurante il sole che guida il carro, il sole ha il volto imberbe di Alessandro, l’aureola riproducela stella macedone che in fin dei conti è una rosa dei venti, ossia una croce (dalla trasmissione connections)

 

  • Veniva inizialmente raffigurato come Mitra
  • Ha dato il volto a Mitra

 

  • Natali oscuri
  • Natali oscuri

 

  • Il padre si sentiva “cornuto emazziato”
  • Il padre si sentiva cornuto e la mazzulea

 

  • va in Egitto
  • va in Egitto

 

  • parlava come una rockstar
  • era la rockstar dell’antichità

 

  • era contro il sistema
  • ha abbattuto l’impero più grande di allora

 

  • era per la pace universale
  • ha condotto una politica di pace universale che gli ha alienato i sudditi greci e macedoni ed ha ispirato Roma (p.e. l’editto di Caracalla), gli ideologi della Monarchia Universale, l’unione europea

 

  • San Paolo cambia vita e rifonda il cristianesimo
  • Giulio Cesare cambia vita e rifonda l’impero universale

 

  • morendo ha cambiato il mondo
  • morendo ha dato vita al nuovo mondo

 

  • la sua esistenza ci viene ricordata quantomeno tutte le domeniche
  • la sua biografia è assolutamente moderna
Annunci

4 thoughts on “Presunti Punti Di Contatto Tra Il Biopic Di Gesù E Quello Di Alessandro Magno – Specchietto Sinottico

  1. Ciò che ha originato il cristianesimo nelle sue varie declinazioni per come le conosciamo oggi è un complesso fenomeno culturale dell’epoca, l’ellenismo. Già da prima (per esempio Erodoto) si cercava un tratto d’unione o d’origine delle diverse religioni del mediterraneo, che come lingue parevano essere imparentate tra loro. Nell’ellenismo questa cosa diventa il sincretismo. Allo stesso tempo, l’ignoranza intellettuale e caratteriale era diffusa a tal punto da diventare un vero e proprio culto, il culto alla Dea Fortuna.
    Il culto alla Dea Fortuna rispondeva alle stesse necessità dei fedeli che oggi usano le reliquie dei santi (distinte in tre generi) come amuleti, o il crocifisso (presentato come la massima vittima della sfortuna=male superstizioso) per esorcizzare le sfortune della vita. Difficilmente infatti troverai donne bigotte pregare perché i loro figli incarnino l’imitazione di cristo, diventando esseri derisi e isolati della società.
    Il cristianesimo è la religione sincretistica per antonomasia, ancor oggi assorbe elementi di altre religioni anche se con maggiore difficoltà, vista la produzione sempre più grande di scritti che non si possono modificare. La bibbia Gutenberg ha congelato la Vulgata di San Girolamo, perché se un libro viene prodotto in massa non è più possibile recuperarne le copie e bruciarle o mandarle al macero. Come il bambino dell’Ara Pacis, rubato negli anni novanta e sostituito, puoi sostituire un libro con una sua copia modificata per accogliere le polemiche dei tempi: ma l’acqua di Lourdes, se ti serve che cambi chimica, è impossibile da sostituire, ce l’hanno in troppi.

    All’epoca dell’impero romano, avevi diversi culti. Per esempio, a Roma affianco alla religione tradizionale si affiancava il culto di Iside (Apuleio). I soldati amavano i mitrei, e alcuni di essi oggi sono cripte di chiese costruite sopra. In questo senso, la sovrapposizione tra l’eroe eponimo locale e il santo patrono rispecchia quella architetturale di edifici destinati in epoche diverse a religioni diverse, il cui cambiamento è stato fondamentalmente una nuova intonacatura, spesso sopra i vecchi affreschi.
    Roma aveva avuto ben tre guerre servili. Guerre in cui i paria, ossia gli schiavi, reclamavano per sé la libertà. Molti di questi schiavi erano ebrei, perché i romani non riuscivano ad accettare la loro intrattabilità, la loro intolleranza nei confronti degli altri popoli. Scorrendo la Bibbia t’accorgi di come Davide per esempio fosse a capo di una tribù di saccheggiatori di cose altrui. Il Dio dell’Antico Testamento, che tu vedi dare dieci o undici comandamenti a Mosè (stesso carattere) fa poi fare agli ebrei ciò che gli aveva vietato: uccidere, saccheggiare, rubare i luoghi alle popolazioni autoctone, mentre aveva promesso loro una terra per cui non avrebbero dovuto penare. Pensa solo a quell’uomo che non era ebreo che fu trovato (ma che si facessero i fatti loro no?) lavorare di sabato. Per il rispetto del sabato gli ebrei uccisero quell’uomo, e sapevano che non dovevano farlo. In pratica, un Dio schizofrenico, che ti vieta una cosa che poi ti ordina di fare, e non c’è dubbio che fossero gli ebrei a più riprese stanchi di questa divinità troppo simile di volta in volta ai profeti che diceva lo rappresentavano.

    Questi schiavi avevano, come i patrizi romani, come i militari, anch’essi un loro culto. A noi non è dato di sapere, sia perché non avevano la nostra grafomania, sia perché eventuali fonti sono state ovviamente censurate (e non puoi condannare gli uomini di potere di svolgere bene il loro mestiere di piromani) se Cristo derivi da Cresto (secondo di Spartaco in una di queste guerre servili) ovvero da una divinità druidica (hristos, come puoi leggere in uno dei link che ho postato sopra). Sta di fatto che a partire dal periodo post maccabeo (per intenderci quando Erode il Grande amico di Augusto rimette in piedi il Tempio di Gerusalemme, e il Muro del Pianto è erodiano) l’attesa messianica (Messia come sostituto di Mosé e\o dell’Arca) si fa impellente.
    A quel punto avviene uno scisma politico religioso. Da un lato la dinastia erodiana che non era lo schifo che i vangeli descrivono fa conseguire alla propria azione politica una rifondazione religiosa da parte del Sinedrio che sfocia nel giudaismo monoteistico per come lo conosciamo oggi.
    Dall’altra, i messianici (ovvero, in greco, i cristiani) che a più riprese (fino ad Adriano, che rade al suolo Gerusalemme) mettono in campo qualsiasi tipo di azione terroristica. Ma non volevano semplicemente la liberazione di Israele, non erano patrioti per come noi pensiamo.
    La vicinanza e l’amicizia della dinastia erodiana con quella giulio claudia li aveva illusi che, come nei tempi antichi la terra di Canaan era caduta in loro mano con tutte le popolazioni che la abitavano, la stessa cosa sarebbe capitata all’Impero Romano. Ovvero, speravano e combattevano affinché ci fosse un Imperatore Romano (che non dimentichiamolo, oltre al titolo imperiale ha quello di Sommo Pontefice, sempre, per eredità, monopolio e diritto divino) che fosse allo stesso tempo Messia di Israele.

    Ora, i testi. All’inizio è da supporre, se non si vuole cedere alle credenze vaticane, che i testi sacri dei terroristi giudeocristiani fossero di assoluta condanna verso chi allora rappresentava la dura legge romana e di accondiscendente impunità (ovvero di Amore di Dio) verso tutti i diseredati, i perseguitati a causa della giustizia, i ladri, gli assassini ecc… Condanna che sfociava nella demonizzazione e nell’attesa apocalittica.
    Questo contropotere e questa controreligione tuttavia non era impermeabile, con il passare del tempo, verso le altre religioni, così come non era unita. Di essa sappiamo che era clandestina, era la religione degli schiavi così come l’ebraismo lo fu di chi si sentiva oppresso in Egitto, e allo stesso modo in cui interpretava l’azione dei propri “aguzzini” dipingeva ciò che venerava, perché parlava il linguaggio della vendetta.
    Però, man mano che i romani producevano sempre più liberti, anche la religione che loro esprimevano cambiava. Se all’inizio i piromani di Roma venivano trascinati nel colosseo per darli alle fiere come Cesare aveva fatto con i seguaci di Vercingetorige, successivamente cominciano ad avere posti di comando. Addirittura, e questo ti fa capire come l’Impero Romano in Occidente sarebbe potuto sopravvivere, all’epoca del basso impero assisti a tanti ufficiali dell’esercito che diventano episcopi e monaci perché contavano di più.
    Nella dottrina cristiana, cattolica in particolare (l’eresia vincente), trovi tutte queste stratificazioni. Ma non è che siccome si tratta della più grande falsificazione sistematica della storia sia da buttar via. Fu una rivincita dell’ignoranza sull’illuminismo dei filosofi post socratici.

  2. I post socratici infatti avevano in mente alcuni punti fermi. “Conosci te stesso” e “Medico cura te stesso” hanno radice comune (http://it.wikipedia.org/wiki/Medice,_cura_te_ipsum laddove Fedro usa la “parabola” delle due bisacce) e non hanno bisogno di commenti. Ma “Io so di non sapere” e “Socrate è il più saggio dei mortali” è riferimento non solo per gli appassionati della conoscenza, quanto soprattutto per i volenterosi d’accedere a un nuovo livello di consapevolezza. Il buon senso greco (che poi Leopardi sublimerà non inventando ma approfondendo certi argomenti, p.e. il pessimismo cosmico) guarda innanzitutto con Alessandro Magno (discepolo e ribelle ad Aristotele) al mito achilleo del “memento mori”, dell’arethé (sorta di gloria imperitura delle proprie opere) come a scrivere con le opere e con profonda intelligenza la propria futura agiografia immaginaria.

    Dall’altra parte del campo, le persone volgari usano quello stesso “memento mori” per dimenticare il “ricorda sempre chi sei”, per comportarsi alla bell’e meglio sicuri dell’indulgenza di chi li giudicherà. La loro lotta tutta terrena per il potere non come servizio, se non altro alla propria gloria, ma fine a se stesso. Il cristianesimo, accanto alle storie esemplari che difende a spada tratta, è maggioritariamente la religione della corruzione, cominciata prima che fosse in tale religione istituzionalizzata. La religione satrapica, caporalesca, che ammorba da duemila anni l’Italia, che la lega al proprio culto del latifondo e della rendita. Il cristianesimo rende la società ove opera statica, ferma, e se (come accadde col mercantilismo) sbaglia nel sottovalutare il commercio laico (quello sacro, che può essere fatto iniziare con il pellegrinaggio di Augusto al Soma di Alessandria per visitare il corpo esamine di Alessandro Magno, mito fondativo dell’impero romano, vedeva nel medioevo girare per l’Europa addirittura diversi crani di Giovanni Battista bambino) accade che quell’economia laica generi cultura laica, ovvero Umanesimo, Rinascimento, Illuminismo. Sempre perché un’economia che cresce rende i membri della società che la coltiva consapevoli, li dota di mezzi materiali morali e intellettuali per capire la realtà che li circonda, per determinarla in funzione del domani.

  3. Pingback: Il sentimento di una nazione | Luigi Menta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...