La Pizza Meraviglia

Nel suo discorso in prossimità della chiusura dell’Expò, John Kerry ha definito una realizzazione pizzaiola di due chilometri “pizza meraviglia”. In realtà la sua pronuncia, peraltro ottima se confrontata a quella di Renzi, è inciampata per un attimo provocando una piccola gaffe.

Ora, io di pizze dei record non me ne intendo. Però, non amando né pesce nè funghi, quando vado in pizzeria chiedo una capricciosa corretta con la cipolla al posto dei funghi e un bell’uovo in mezzo, se il pizzaiolo già non lo prevede. Potrebbe essere un uovo sodo o all’occhio di bue o una frittata (da dedicare a Kerry) o una sbattuta al pepe calata dopo che la pizza è stata sfornata, come fosse una carbonara. Insomma, non lo specifico.

I risultati sono sempre ottimi e sempre diversi da pizzeria a pizzeria e io me ne vado soddisfatto.

Annunci