LA CARBONARA DI RADETSKY

La carbonara è un piatto davvero gustoso. È chiamata così perché si crede che fosse il piatto che le donne dei patrioti italiani facevano trovare in poco tempo sulla tavola in modo che i loro mariti o compagni fuggiaschi si rifocillassero.
Così, possiamo immaginare che, tra le informazioni arrivate alla polizia austriaca, ci fosse anche la voce di questa carbonara. Romanzescamente, immaginiamo allora che il Maresciallo austriaco Radetsky fosse curioso di assaggiare questo piatto ma si sia dovuto acconciare a gustarne una variante grossolana e imprecisa. Vediamo.
Potremmo per esempio usare, al posto del guanciale (o, per chi non ne apprezzasse l’eccesso dei sensi, della pancetta) sottili strisce di speck, fatto saltare in padella. L’uovo, pepato, sarà fritto a stracciatella anziché versato a fuoco spento, ma per pochissimo tempo, alla fine, dopo aver fatto conoscere speck e pasta. In tavola poi, taglieremo sul piatto fumante a mo’ di julienne parmigiano o trentingrana lasciato all’aria una settimana, per dargli ancor più carattere, in grado di rivaleggiare con il sapore deciso dello speck, mentre la pasta al dente e l’uovo appena fritto contribuiscono a dare l’idea di un piatto davvero asburgico! 😛

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...