Saliamo le scale Altri noi ci reclamano Quei segni sui muri Loro sono passati di qui Orme mentali Dediche, imprecazioni Ora scendiamo Le torce di fuoco danno voce Alla guida Mi sento in catene E ho paura Stupore Di questo luogo nascosto E serrato sotto la terra brulla.

Paradiso O paradosso Cambia di meglio in peggio É viceversa Le lacrime di una notte  Quando realizzaI Tutto fu perduto Piani per il futuro  Speranze e disperazioni Piovvero come sabbia nel mare Luce che brilla dopo una tempesta O prima Mal di testa Festa

Joker

Tempo fa, parlando con una amica, paragonavamo il Joker di Ledger a quello di Leto. Mentre io sostenevo di non trovare interessante il secondo, troppo pazzo senza uno scopo, lei coglieva nel segno notando che il primo è una sorta di vendicatore, con un vissuto anteriore che non conosciamo ma che possiamo intuire. Ed è … Continua a leggere

Claudio Baglioni è un gentile signore forse oltre la mezza età, dai tratti signorili è un po’ monacali. Immagino anche che abiti in una grossa ma molto grossa villa fuori Roma, sulla costa, magari vicino la reggia presidenziale (chiamiamo le cose col loro nome) di Mattarella (ex Napolitano, ex Ciampi RIP, ex Scalfaro RIP, exetera … Continua a leggere

Cos’è realmente la Ue

La UE è la nuova Weimar tra Anglosassoni e Russia nel Great Game. Noi ci perdiamo in questioni ideologiche tra guelfi e ghibellini, ma dietro c’è sempre la geopolitica. Per quanto riguarda Churchill, è stato tra i pochi a capire che Weimar non era altro che un mostro famelico, che nella sua versione hitleriana è … Continua a leggere